Siamo arrivati al giro di boa della nona stagione di The Walking Dead, Si riveleranno  i misteri creati dal salto temporale durato sei anni.

Siamo arrivati al giro di boa della nona stagione di The Walking Dead

Siamo arrivati al giro di boa della nona stagione di The Walking Dead, con una linea narrativa decisamente brutale!!

Si comincia con l’uscita di scena di Rick Grimes, quasi morto, salvato in extremis da Jadis, volato via su un elicottero e diretto verso una misteriosa location, proseguendo con la brutale uccisione della vittima sacrificale Jesus al cospetto dei terrificanti Sussuratori.

È un momento così inaspettato, che lascia Aaron (Ross Marquand) in ginocchio, piangendo.

prendendo atto di Una recente dichiarazione fatta durante il New Jersey Walker Stalker di un contrariato Tom Payne (attore che interpreta Jesus) riguardante la dipartita diciamo i maniera “leggera” provocando la reazione sconcertata dei fan, di un personaggio come Jesus.

Un personaggio tostissimo nel fumetto mentre nella serie tv fatto quasi passare inosservato senza minimamente approfondire la sua interessantissima storia personale.

Diciamo che da contraltare ci sarebbe la linea concettuale da parte degli autori di lavorare a dinamiche diverse da quelle del fumetto diversificando gli avvenimenti, questa scelta purtroppo non porta i risultati sperati che sfociano in una trasposizione televisiva deludente.

Come dicevamo Tom Payne illustra una interessante teorira esposta qui di seguito:

Sono passati sei anni e sono accadute molte cose strane, tra cui dei misteriosi marchi su Daryl e Michonne. Forse Jesus potrebbe essere stato l’artefice di alcune di queste e, nonostante nell’attuale linea temporale sia ormai deceduto, potrebbe apparire tramite flashback

spiegando perché i gruppi sono ‘in disaccordo.

Questo concetto si riallaccia da quanto detto qualche tempo fa da Angela Kang , secondo cui :

Si riveleranno i misteri creati dal salto temporale durato sei anni, che hanno visto la nascita e la rottura del rapporto tra le comunità.

Racconteremo sicuramente la storia di quello che è accaduto, e quello che è entusiasmante riguardo al salto temporale di sei anni è che c’è l’opportunità di tornare indietro e raccontare tutte quelle storie. Quindi vedremo cos’è successo

esplorandoli a dovere al giro di boa della nona stagione.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi