Intervista a Robert Kirkman, creatore dei fumetti di  The Walking Dead  ma anche produttore , sceneggiatore della serie tv.

Intervista a Robert Kirkman, creatore del fumetto The Walking Dead

Intervista a Robert Kirkman, creatore dei fumetti di  The Walking Dead  ma anche produttore , sceneggiatore della serie tv.

A chi  si avvicinasse per la prima volta nella visione  della serie tv  the walking dead deve essere consapevole che le sue coronarie saranno messe a dura prova!

Gli autori sin dall’inizio hanno impostato le  dinamiche dei personaggi  alquanto frenetiche, tendendo a non escludere nessun personaggio da una prossima fine creando un atmosfera di altissima tensione.

Il grande Robert Kirkman autore  del fumetto Co-produttore e co-autore della serie tv, tempo fa durante un intervista da parte della testata giornalistica   Entertainmamcent Weekl  dichiara:

Non ho personaggi preferiti, tendo ad uccidere quelli che mi piacciono solo perché quando sono attaccato a un personaggio, che voglio davvero scrivere ancora e ancora su di lui o che voglio sviluppare una nuova storia intorno a lui, mi rendo conto che tutto questo significa che l’interesse del pubblico perché questo personaggio è molto alto, non voglio che troppi interessi per un personaggio influenzino la trama, quindi tendo a voler eliminare quel tipo di personaggio. 

Proseguendo con le domande all’autore statunitense l’intervista prende una piega interessante, vediamo come.

Signor kirkman quali dinamiche vorrebbe  cambiare nel fumetto?

Ad esempio carol, personaggio molto interessante nella serie tv, Ci sono sicuramente alcune storie interessanti fatte con lei, ma ci sono cose che quando guardo lo show mi fanno pensare che potevo scriverle nel fumetto.

Quando si stanno alterando delle dinamiche importanti nel fumetto, ad esempio uccidere  un personaggio di primo piano, viene comunicato in  anticipo a Scott Gimple showrunner  di  amc? Assolutamente no, da parte loro nessuna  approvazione su ciò che accade nel fumetto.

Scott Gimple  essendo un avido lettore del fumetto, preferisce leggerlo direttamente Rischierei  di farlo  arrabbiare se gli comunicassi  qualsiasi tipo di spoiler. Quindi rimangono all’oscuro, la fiducia che AMC ha in me è notevole, pensare che io possa silurare la storia a mio piacimento per le stagioni future è piuttosto  divertente.

La chiacchierata  con Kirkman si conclude  con la seguente domanda:

Ha già in mente come potrà terminare la storia?

Si, so esattamente come andrà a finire e mi sto pregustando ogni piccolo passo verso quel punto della storia. Ma non posso assolutamente dirlo a nessuno, perché non voglio vederlo nella serie tv  prima che arrivi  nel  fumetto

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi