The Walking Dead Recensione episodio 1×03 – Bentornato papà,Merle è stato lasciato sulla cima di un palazzo, ammanettato e indifeso al cospetto degli zombi

The Walking Dead: Recensione episodio 1×03 – Bentornato papà

The Walking Dead: Recensione episodio 1×03 – Bentornato papà

E’ giusto far morire un uomo nella peggiore delle trappole?

Merle Dixon è stato lasciato sulla cima di un palazzo, ammanettato e indifeso al cospetto di un famelico gruppo zombie intento a scardinare la porta di entrata alla terrazza.

Sarà la fine di Merle?

brutale, razzista, sessista, di fatto non ha niente che ci faccia provare pietà o empatia per lui. Sembra che non ci sia spazio per atti di eroismo e che ognuno si affanni alla meglio per sopravvivere.Forse il dramma che stanno vivendo ha tolto anche l’ultimo barlume di umanità dai loro cuori?  

Eppure Rick sente di non riuscire a convivere con un peso tanto grande, si rifiuta di annientare i suoi valori sebbene il mondo intorno a lui si stia sgretolando.

The Walking Dead Recensione episodio 1×03 – Bentornato papà

I’ex vice sceriffo non vuole cedere, anche se la logica lo suggerirebbe.

Al contrario, adesso più che mai, desidera seguire la sua coscienza perché vale la pena lottare per ciò in cui si crede: finché esiste un misero scampolo di speranza, non ci si può arrendere per nessun motivo.

In questo episodio viene ribaltata la prospettiva del precedente, l’ambiente passa  in secondo piano per dare completamente spazio ai sopravvissuti e alle loro varie dinamiche.

Non è un caso se questo episodio è stato scritto, oltre che da Daranbont, dal noto registra e produttore Charles H. Eglee, mentre il soggetto è stato curato da Jack LoGiudice.

Ci si focalizza sui  personaggi, scoprendo sempre di più il loro io.

Tornando nell’accampamento presso la cintura esterna di Atlanta pian piano  si viene a creare un microcosmo dove i vari superstiti cercano di adattarsi al meglio Per poter sopravvivere.

the walking dead stagione 1,the walking dead 9,the walking dead episodi,the walking dead download ita,the walking dead 9 sky

Si cerca di seguire una linea collegiale tra tutti con la seguente ripartizione dei compiti per un adeguata sussistenza , cercando di dare una parvenza  di quotidiana normalità.

Siamo giunti alla parte finale dell’episodio il gruppo fuggito dalla città grazie alla geniale intuizione di Rick riesce a raggiungere l’accampamento.

Quando Rick scende dal furgone non crede a quello che vede gli  sembra ancora di sognare, ma il meraviglioso abbraccio del figlio Carl gli fa capire che è tutto vero!!

the walking dead stagione 1,the walking dead 9,the walking dead episodi,the walking dead download ita,the walking dead 9 sky

No ha mai dubitato di ritrovare la sua famiglia  in vita. La sua fede è stata ripagata, e adesso sente di non poter ignorare chi si è speso per lui salvandolo da morte certa: Morgan Jones e suo figlio.

In questo episodio entrano in scena nuovi personaggi. Tra questi spicca Daryl Dixon, fratello minore di Merle. Il ragazzo è un abile cacciatore ed un grande segugio. Immensamente diverso dal rissoso e razzista Merle.

Dapprima è furioso contro Rick e T-Dog per la sorte del fratello, ma ben presto capisce che non ha senso litigare e decide di andarlo a cercare Rick decide di unirsi a lui nel ritornare in città.

Lori e Shane tentano invano di opporsi a quella che sembra una missione suicida: Rick, Glenn, T-Dog e Daryl partono alla volta di Atlanta per salvare Merle e recuperare la sacca delle munizioni del vicesceriffo dove c’è il walkie talkie con il quale Rick spera di avvisare Morgan e metterlo in sicurezza.

Il titolo originale di questo episodio è “Tell it to The Frogs”, che suona come” vallo a dire alle rane”. Nell’accampamento, infatti, Shane vorrebbe insegnare al piccolo Carl a prendere le rane per cucinarle.

Shane sta pian piano lasciando uscire tutta la sua ambiguità , da una parte sembra sinceramente felice di aver ritrovato il suo più caro amico, dall’altra dimostra una violenza fuori controllo che lascia lo spettatore perplesso e con nuovi interrogativi: Chiedilo alle rane! Sembra il curioso indizio lasciato dallo sceneggiatore

 

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi